Dimensioni testo

Chi riuscirà a trovare il Frog fish?

Il Frog fish - Foto Sara VallaProviamo ad analizzare le caratteristiche peculiari del Frog fish (in italiano, pesce rana), senza dubbio uno fra i più affascinanti pesci che è possibile osservare nella fascia dei mari tropicali.

Dove vive, come è fatto, quali sono il comportamento e le abitudini alimentari di questo antennaride dotato di eccezionali capacità mimetiche e dall'aspetto singolare?

Buffo o inquietante? Orrendo o simpatico? Lasciamo a voi giudicare...



Dove vive? 

Particolare della strana pinna pettorale del Frog fish, simile a una zampa - Foto di Sara Valla

E' un pesce tropicale, e lo si può osservare in immersioni subacquee in diversi mari del mondo, in acque non particolarmente profonde, anche se scarsamente illuminate.
E' territoriale e stanziale ed in genere lo si riesce a scovare appollaiato sulle spugne, sulle quali si posa con le corte pinne palmate più simili a zampette che non alle classiche pinne che siamo abituati a vedere in un pesce.
Le straordinarie capacità mimetiche di questo pesce lo rendono pressoché invisibile agli occhi dei suoi predatori, ma anche delle sue prede.
Non è facile nemmeno per il subacqueo individuarlo, se non identificandone gli occhi o le estremità delle pinne.

Il Frog Fish - Foto di Sara Valla   Il Frog fish - Foto di Sara Valla  Il Frog fish - Foto di Sara Valla  Il Frog fish - Foto di Sara Valla

 

Come è fatto, comportamento e abitudini alimentari. 

Non è chiaro se la colorazione si adegui all'ambiente e riproduca quella degli organismi su cui si posa o se piuttosto il pesce non si stabilisca su spugne o altri organismi che offrono un buon nascondiglio grazie alla colorazione simile a quella del suo corpo.

Non è quindi stato accertato se il Frog fish si mimetizzi cambiando d'abito a seconda dell'ambiente, un po' come fa il polpo adattandosi con le sue eccellenti capacità mimetiche, o se sia un acuto osservatore dell'ambiente che lo circonda e si posizioni nei luoghi più adatti al suo aspetto.

Il Frog fish - Foto di Sara VallaIl corpo di questo pesce presenta una colorazione variabile ed è piuttosto tozzo.
Le pinne e la coda sono corte, ed in effetti non è un grande nuotatore.
Si sposta piuttosto goffamente, saltellando sulle "zampe" per brevi tratti; più spesso se ne sta immobile e caccia "all'aspetto".
Nonostante l'apparenza timida, e la bocca semiaperta quasi fissata in un'espressione imbronciata, è un predatore molto efficiente, grazie alle sue caratteristiche morfologiche e ad uno strumento di cui dispone: una sorta di lenza (antenna) pressoché invisibile cui è attaccata un'esca.


Per trovare un esempio simile in Mediterraneo possiamo pensare alla rana pescatrice.

Questa "canna da pesca subacquea" è composta dall'illicium (l'antenna, da cui il nome Antennaride) e dall'esca, che può assumere l'aspetto di un piccolo pesce, di un verme, di un crostaceo, e viene mossa ritmicamente, ad arte, davanti alla bocca del Frog fish imitando, oltre alla forma, anche il movimento del cibo preferito dalle sue prede (che in genere sono altri pesci).

Quando il malcapitato abbocca, il Frog fish lo inghiotte in un solo boccone, con l'enorme bocca che gli consente, unita ad uno stomaco che si può espandere all'occorrenza, di nutrirsi anche di prede ben più grandi di lui. 

 Il Frog fish - Foto di Sara Valla  Il Frog fish - Foto di Sara Valla  Il Frog fish - Foto di Sara Valla  Il Frog fish - Foto di Sara Valla

 


Bibliografia:

Helmut Debelius - Asia Pacific Reef Guide

Andrea e Antonella Ferrari - Barriere coralline - (N.B. Leggi la recensione del libro "Barriere coralline ")

Andrea e Antonella Ferrari - A diver's guide to reef life - (N.B. Leggi la recensione del libro "A diver's guide to reef life ")

NEWSLETTER - iscriviti!

Il libro... DQ

Le avventure subacquee (e non) di Lore, Maurizio, Marco e tanti altri a bordo di una barca per immersioni nel mar rosso sudanese...

 

Sublandia new logo!