Dimensioni testo

Disegnare la natura

Cernia Rossa - Disegni naturalistici di Francesco TuranoPerché il disegno è al servizio della natura persino in un mondo in cui il digitale ha trasformato, e sta trasformando, il modo di riprodurre ciò che vediamo attraverso l'uso di tecnologie sempre più sofisticate?

 

Per spiegare tutto ciò bisogna far riferimento all'antica simbiosi tra arte e natura. La vera ragione per cui disegno e scienze naturali, ancora oggi, si accompagnano infatti l'un l'altro, è strettamente connessa alla funzione dellaDentice - Disegni naturalistici di Francesco Turano rappresentazione grafica. Il compito di quest'ultima è quello di interpretare l'oggetto naturale e trasferirlo su quella che viene definita tavola naturalistica o scientifica, dove il disegno di natura non può prescindere da una profonda conoscenza della specie studiata e quindi illustrata.

Il disegno, da sempre, viene riconosciuto come strumento di conoscenza e divulgazione del mondo naturale. L'illustrazione non è però soltanto una semplice imitazione, un semplice copiato, ma un atto pedagogico, che consente di evidenziare l'essenziale organizzando un elevato numero di informazioni.

Là dove la fotografia non potrà mai arrivare c'è sempre il disegno: incuriosisce e intriga che, in un'epoca dove domina la tecnologia e la trasmissione della natura attraverso la fotografia digitale, si possa ancora fare uso di strumenti di comunicazione come il disegno, efficace da sempre per il gran numero di dettagli che propone all'osservatore, per il valore estetico e per la valenza scientifica.

Disegni naturalistici di Francesco TuranoPerché il disegno naturalistico abbia pieno valore è necessario però che l'artista conosca profondamente la fauna o la flora soggetto dei disegni e oggetto dei suoi studi e colga quell'estetica della natura che ha emozionato l'uomo fin dalla preistoria, quando attraverso i graffiti iniziava ad essere un disegnatore.
Scorfano rosso - Disegni naturalistici di Francesco Turano
Per quanto mi riguarda, l'amore per la natura, e il mare in particolare, mi ha condotto a osservare e studiare con grande entusiasmo la fauna marina, con minuziosa attenzione rivolta soprattutto ai pesci del Mediterraneo.
La smisurata voglia di interpretare artisticamente, con grande passione, ciò che osservavo e che osservo sott'acqua, durante le mie escursioni nel mondo sommerso da fotografo naturalista, mi hanno spinto a conoscere nei dettagli morfologia e caratteristiche di straordinari animali marini, quali sono appunto i pesci, che ho provato ad illustrare disegnandone l'aspetto e i colori come osservati in natura, dal vivo.

Spesso nei miei disegni si notano dettagli curiosi, a volte non riconoscibili dalla maggior parte delle persone non abituate ad osservare queste creature dal vivo; ciò accade perché i disegni contengono dettagli dei pesci vivi, ripresi nel loro ambiente. Ancora oggi la tavole naturalistiche maggiormente diffuse ritraggono per lo più una fauna morta, pesci ritratti una volta cadaveri: l'aspetto di un pesce senza vita è completamente diverso e la rarità di disegnatori che si immergono costantemente a osservare e studiare i pesci dal vivo ha determinato la diffusione di informazioni corrette da un punto vista scientifico ma prive di quei dettagli che completano l'interpretazione dell'artista, come la livrea cangiante di alcune specie, diversa in base ai momenti o ai periodi e, per ovvie ragioni, comprensibili solo nell'osservazione diretta.Disegni naturalistici di Francesco Turano

Tordo pavone - Disegni naturalistici di Francesco TuranoL'interpretazione naturalistica attraverso il disegno è quindi insostituibile e la tecnologia può aiutarci solo nel riprodurre e conservare su supporti digitali quanto solo la mano dell'artista realizza.
L'illustrazione della natura attraverso l'uso del disegno offre poi l'opportunità di usufruire di strumenti utili anche da un punto di vista didattico, poichè leggibili pienamente per lo studio delle scienze naturali.

Conoscere un pesce significa anche apprezzarne la forma, il colore, il numero e la struttura delle pinne, il tipo di squame e altro ancora, tutti aspetti non perfettamente riconoscibili attraverso la fotografia.

Pubblico qui una serie di miei disegni per offrire al lettore e all'appassionato la possibilità di osservare lavori oggi non commerciabili, quindi difficili da reperire, specie in italia.
Lo scarso interesse dell'uomo, chiuso nella morsa delle caotiche città, verso l'ambiente e la natura, conduce inevitabilmente ad uno scarso interesse generale verso alcuni prodotti dell'editoria contenenti un certo genere di disegni, ad esempio.
Quindi il disegno, non potendo che essere ceduto per pochi spiccioli, rimane diciamo "a casa" e solo il potere di internet e la disponibilità di persone sensibili (come nel caso di Sublandia) consente di osservare direttamente i lavori da me proposti.

 

 

 

NEWSLETTER - iscriviti!

Il libro... DQ

Le avventure subacquee (e non) di Lore, Maurizio, Marco e tanti altri a bordo di una barca per immersioni nel mar rosso sudanese...

 

Sublandia new logo!