Dimensioni testo

Coralli, gorgonie & co

Animali tra loro completamente diversi sono parenti, accomunati dalla presenza di cellule urticanti: anemoni, attinie, meduse, coralli, idroidi, gorgonie...

Le delicate piume del mare di Francesco Turano

Le delicate piume del mare di Francesco TuranoSe dovessi descrivere l'aspetto di quei celenterati marini volgarmente noti come pennatule o pennacchiere non esiterei a definirle "piume del mare" per via del loro aspetto, del tutto simile a una penna d'uccello (o una piuma di struzzo, per essere un pochino più precisi).

 

 

 

 

Leggi tutto: Le delicate piume del mare di Francesco Turano

Alicia mirabilis, regina della notte - di Francesco Turano

Alicia mirabilis, regina della notteCi sono cose sott'acqua che puoi vedere solo di notte.

Leggi tutto: Alicia mirabilis, regina della notte - di Francesco Turano

CNIDARI, animali oppure ortiche?

Corallo rosso - foto di Giorgio Orlandelli

Il Phylum Cnidaria è veramente vasto e comprende animali tra loro completamente diversi, accomunati dalla presenza di cellule urticanti dette CNIDOBLASTI in grado di scaricare un filamento urticante da una capsula detta NEMATOCISTI. Il filamento espulso contiene ed inietta un liquido tossico; questo avviene a seguito del contatto con un corpo estraneo.

Gli cnidoblasti si raggruppano principalmente sui tentacoli e vicino alla bocca.

Cnidos, infatti, significa ORTICA, e tutti gli animali di questo tipo sono, sebbene in modo diverso e diversamente pericolosi per l'uomo, tutti urticanti.

Questa piccola ARMA serve come DIFESA e come STRUMENTO per PROCACCIARSI IL CIBO.

 

Leggi tutto: CNIDARI, animali oppure ortiche?

Meduse di primavera - di Francesco Turano

Pelagia noctiluca, Francesco TuranoSe da un lato è vero che ormai da qualche anno siamo abituati a osservare gradi invasioni di meduse, è anche vero che, di fronte a certi scherzi della natura, si rimane sempre senza fiato...

Leggi tutto: Meduse di primavera - di Francesco Turano

Lesioni da meduse


Un incontro doloroso con una medusa può avvenire a sorpresa.

Ma è importante identificare l’animale per un efficace intervento.

Se non si riesce a farlo, si dovrebbe provare a fare un disegno della medusa, annotare il luogo dell’incontro, l’ora, la temperatura e lo condizioni climatiche in cui è avvenuto. Questi particolari sono importanti per l’identificazione di alcune specie.

Leggi tutto: Lesioni da meduse

NEWSLETTER - iscriviti!

Il libro... DQ

Le avventure subacquee (e non) di Lore, Maurizio, Marco e tanti altri a bordo di una barca per immersioni nel mar rosso sudanese...

 

Sublandia new logo!